Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Palazzina Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere Santa Maria Novella
Ubicazione Lungarno degli Acciaiuoli 42r- 44r- 46r- 48r- 50r- 52r
Denominazione Palazzina
Altre denominazioni Albergo d'Albion, Albione
Affacci chiasso de' Borgherini, piazzetta dei Del Bene
Proprietà Chiesa dei Santi Apostoli.
Architetti - Ingegneri Minucci Stefano, Gori Giorgio Giuseppe.
Pittori - Scultori - Decoratori Nessun dato rilevato.
Uomini illustri Nessun dato rilevato.
Note storiche L'edificio presenta sul lungarno un esteso prospetto di carattere ottocentesco organizzato per nove assi su quattro piani, più due in soprelevazione, il più alto di carattere moderno. Il piano nobile è segnato da un lungo balcone con ringhiera in ferro a servire i sette finestroni centrali. Il terreno presenta una successione di archi, attualmente tutti trasformati in mostre di attività commerciali (l'ingresso agli appartamenti sembrerebbe essere quello sulla piazzetta dei Del Bene). Dal lato verso il chiasso de' Borgherini è, sull'arco della finestra del piano nobile, uno scudo (malamente integrato) con l'arme degli Altoviti, mentre un pietrino, posto in basso, indica la casa che qui un tempo sorgeva come proprietà della Prioria dei Santi Apostoli. Tali indicazioni chiariscono come la fabbrica sia in realtà da mettere in relazione (fermo restando le trasformazioni subite dall'immobile nel corso dei secoli così come il suo più che probabile ampliamento) con il così detto palazzo di Oddo Altoviti di piazza del Limbo (si veda al numero 1), di cui rappresentava la parte tergale e che attualmente si estende in profondità fino ad addossarsi al fianco della chiesa dei Santi Apostoli. Visti i caratteri dell'edificio si potrebbe ipotizzare la sua riconfigurazione in continuità con alcuni documentati ma non meglio precisati "lavori di ampliamento" effettuati nel 1829 al palazzo di piazza del Limbo su progetto dell'architetto Stefano Minucci. Per quanto riguarda invece gli interventi di ampliamento subiti nel corso del Novecento (nei primi del secolo l'edificio era occupato dall'Hotel d'Albion o albergo Albione), questi dovrebbero essere per lo più riconducibili a un cantiere del 1947, su progetto e direzione dei lavori dell'architetto Giuseppe Giorgio Gori (vari materiali sono presenti nell'archivio del professionista, ora conservato presso la Biblioteca di Scienze Tecnologiche dell'Università di Firenze).
Bibliografia
dettaglio
Illustratore (1911) 1910, p. 47.
Approfondimenti Giuseppe Giorgio Gori 1906-1969. Inventario analitico dell'archivio conservato presso la Biblioteca di Scienze Tecnologiche, a cura di Gabriella Carapelli, Firenze, Edifir, 2010, pp. 55-56, n. 16.
Documentazione fotografica albergo, stemma familiare, pietrino.
Risorse in rete Nessun dato rilevato.
Codice SBAPSAE .
ID univoco regionale .
Data creazione 28/08/2012
Data ultima modifica 13/03/2017
Data ultimo sopralluogo 20/08/2013
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags Archivio fotografico SBAP, Firenze: 11327, 11328, 11329, 11330, 11331, 11332, 11333 (vedute d'insieme di questo tratto del lungarno con il prospetto dell'edificio, 1950 circa).
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini