Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Palazzo Dalgas di Frassineto Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere Santa Maria Novella (Cascine)
Ubicazione Via Palestro 3
Denominazione Palazzo Dalgas di Frassineto
Altre denominazioni Villino Cecchi, palazzo Dalgas Grottanelli
Affacci via Solferino 1
Proprietà Cecchi, Dalgas di Frassineto.
Architetti - Ingegneri Pasqui Leopoldo.
Pittori - Scultori - Decoratori Nessun dato rilevato.
Uomini illustri Nessun dato rilevato.
Note storiche Il grande palazzo definisce la cantonata tra via Palestro e via Solferino, nell'area interessata dal complesso intervento di urbanizzazione avviato a partire dal 1849 su progetto generale dell'ingegnere comunale Federico Gatteschi e proseguito con l'edificazione di edifici oltremodo qualificati nei vari lotti di terreno determinatisi, e questo per tutta la seconda met del secolo. In questo caso il palazzo bene esprime il gusto delle classi dirigenti del tempo per il recupero di modelli cinque seicenteschi in parte locali, in parte romani (si veda l'elaborata gronda che corona la fabbrica). Per quanto concerne l'estensione si contano sette assi su tre piani lungo via Solferino (dove anche il cancello carrabile) e cinque assi per quanto riguarda via Palesto (dove il portone di accesso agli appartamenti, immancabilmente segnato dal balcone a servire il piano nobile). Le facciate appaiono ben tenute e recentemente ritinteggiate. Negli interni si segnala una sala dipinta a monocromo con medaglioni raffiguranti uomini illustri. Si segnala poi una fotografia dell'edificio databile al 1864 circa, conservata presso l'Archivio storico del Comune di Firenze, dove l'immobile individuato come villino Cecchi. La notizia consente di ricondurre il palazzo a un progetto dell'architetto Leopoldo Pasqui, dato che la documentazione d'archivio relativa all'opera del personaggio lo cita espressamente come responsabile "della costruzione dalle fondamenta in via Palestro delle fabbriche Cecchi" (comunicazione orale di Beatrice Mazzanti). Il palazzo sottoposto a vincolo architettonico.
Bibliografia
dettaglio
Nessun dato rilevato.
Approfondimenti Nessun dato rilevato.
Documentazione fotografica Campo in corso di revisione.
Risorse in rete Nessun dato rilevato.
Codice SBAPSAE .
ID univoco regionale .
Data creazione 04/03/2011
Data ultima modifica 13/09/2014
Data ultimo sopralluogo 05/05/2011
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags Archivio fotografico SBAP, Firenze: 215304, 215305, 215306, 215307, 215308, 215309, 215310, 215311, 215312, 215313, 215314, 215315, 215316, 215317, 215318, 215319, 215320, 215321, 215322 (vedute degli spazi interni, 2003); 215323 (veduta d'insieme del prospetto su via Palestro, 2003); 215324, 215325, 215326, 215327, 215328, 215329, 215330, 215331, 215332 (vedute dell'androne e dei relativi particolari architettonici, 2003); 215333 (particolare del prospetto con il portale principale, 2003); 215334 (veduta d'insieme del prospetto su via Solferino, 2003); 215335, 215336 (particolari dei prospetti, 2003); 215337 (veduta d'insieme dell'edificio presa dalla cantonata, 2003); 215338, 215339 (vedute dei due prospetti da diverse angolazioni, 2003); 215340, 215341, 215342, 215343 (particolari dei prospetti, 2003).
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini