Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Palazzo della farmacia di Santa Maria Novella Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere Santa Maria Novella
Ubicazione Via della Scala 16
Denominazione Palazzo della farmacia di Santa Maria Novella
Altre denominazioni Officina profumo farmaceutica di Santa Maria Novella
Affacci .
Proprietà convento domenicano di Santa Maria Novella, Comune di Firenze.
Architetti - Ingegneri Nigetti Matteo, Burresi Filippo.
Pittori - Scultori - Decoratori Sarti Paolino, Mariotto di Nardo.
Uomini illustri Nessun dato rilevato.
Note storiche La spezieria officina, la cui attività aromataria è documentata fin dal Trecento, apparteneva in origine ai domenicani di Santa Maria Novella ed era parte integrante del convento, con accesso dal chiostro grande tramite un portale disegnato da Matteo Nigetti. La data ufficiale di nascita si pone tuttavia nel 1612, in concomitanza con la sua apertura al pubblico, pur rimanendone la gestione affidata ai frati del vicino convento. Nel 1848 i locali subirono un profondo rinnovamento ed in quella occasione fu aperto l'attuale ingresso su via della Scala, segnato da un portone incorniciato in pietra riccamente lavorata che introduce a un vasto androne e quindi alla sala vendita, già cappella di patronato Acciaioli. Questa, radicalmente rinnovata nello stesso 1848, si mostra con caratteri di grande unitarietà e documenta di uno dei rari ambienti fiorentini della seconda metà dell'Ottocento mantenutosi pressoché integro, a partire dalle pitture murali di Paolino Sarti che parlano della fama dei prodotti farmaceutici nei quattro continenti, agli arredi lignei, di altissima qualità e dovuti a un intagliatore locale di notevoli capacità. La sala dell'antica spezieria, riservata alla vendita fino al 1848, conserva invece arredi sei settecenteschi, così come accade con la così detta sala verde, realizzata nel Settecento per meglio collegare tra loro gli ambienti. A seguito delle soppressioni degli anni sessanta, nel 1866, i locali furono ceduti per la gestione ad un laico, Cesare Augusto Stefani, antenato degli attuali proprietari. Questi, oltre a proseguire l'attività con particolare riferimento ai prodotti di erboristeria e profumeria, molto hanno fatto per la conservazione e la valorizzazione degli ambienti monumentali, realizzando tra l'altro nella antica sagrestia affrescata da Mariotto di Nardo una biblioteca specializzata (intervento del 2005 su progetto dell'architetto Filippo Burresi) e un museo sistemato negli ambienti già laboratori di produzione (sempre su progetto di Filippo Burresi).
Bibliografia
dettaglio
Fantozzi 1842, pp. 526-527; Firenze 1850, p. 525; Limburger 1910, n. 431; Garneri 1924, pp. 104-105, n. XXIII; Limburger-Fossi 1968, n. 431; Firenze 1974, p. 295; Bargellini-Guarnieri 1977-1978, III, 1978, pp. 356-357; Cesati 2005, II, p. 635.
Approfondimenti Officina Profumo Farmaceutica di S.M. Novella, in Firenze Elegante, Milano, The Artistic International Advertising Co. Editrice, 1898; Luciano Berti, Matteo Nigetti. II, in "Rivista d'Arte", 1951/52, 27, pp. 93-106; Sandra Giovannini, Gabriella Mancini, La farmacia di Santa Maria Novella, Firenze, Becocci, 1987; L'officina profumo farmaceutica di Santa Maria Novella in Firenze: sette secoli di storia e di arte, introduzione di Maria Grazia Ciardi Duprè dal Poggetto, testi di Sandra Giovannini e Gabriella Mancini, Roma, Chitarrini, 1994; Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella. 1612-2012: 400 anni di storia, Milano, Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella, 2012.
Documentazione fotografica Archivi Alinari, Firenze: ACA-F-003632-0000 (portale di accesso da via della Scala, 1890 circa); ACA-F-020457-0000 (veduta della spezieria, 1900-1905); ACA-F-020456-0000 (veduta della sala di vendita, 1920-1930); AGC-F-002155-0000, AGC-F-002156-0000 (vedute della spezieria e della sala vendite, 1996). Archivio fotografico SBAP, Firenze: 97763, 97764, 97765, 97766, 97767, 97768, 97769, 97770, 97771, 97772 (vedute della spezieria e della sala vendite, 1979). Archivi Scala, Bagno a Ripoli (Firenze): 0097255 (particolare del portale d'ingresso su via della Scala); 0097258, 0097262, 0097265, 0097266, 0097270 (veduta d'insieme e particolari della sala di vendita); 0097274 (veduta d'insieme della sala prospiciente il giardino); 0097287 (particolare del portale di accesso dal chiostro); 0097295 (veduta d'insieme della spezieria); 0097235, 0097276, 0097278, 0097279, 0097282, 0097286, 0097290, 0097297, 0097300, 0097326 (particolari degli elementi di arredo e delle decorazioni degli ambienti interni).
Risorse in rete Sulla farmacia sono vari file multimediali reperibili su rete telematica, a partire dal sito ufficiale della Officina Profumo Farmaceutica e dalla relativa voce su Wikipedia.
Codice SBAPSAE .
ID univoco regionale .
Data creazione 24/10/2009
Data ultima modifica 14/07/2014
Data ultimo sopralluogo 22/12/2012
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags esercizio storico, farmacia.
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini