Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Palazzo Grassi Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere Santa Maria Novella
Ubicazione Via della Scala 7
Denominazione Palazzo Grassi
Altre denominazioni Hotel Croce di Malta
Affacci via del Porcellana
Proprietà Grassi.
Architetti - Ingegneri Fantappiè Enrico Dante.
Pittori - Scultori - Decoratori La Naia Angelo.
Uomini illustri Nessun dato rilevato.
Note storiche Si tratta di un edificio costruito nella seconda metà dell'Ottocento, sorto dove in antico era lo spedale detto dei Barelloni (Santissima Concezione dei Barelloni o spedale de' Michi o spedale del Porcellana), istituito nel Duecento (alcuni testi indicano tuttavia il 1337 come data di fondazione) e quindi soppresso nel 1504 per essere poi trasformato in convento delle monache della Carità, dette anche le Stabilite, a sua volta soppresso nel 1808. Dell'antico complesso il nuovo palazzo ingloba sulla cantonata l'oratorio (chiesa dei Santi Jacopo e Filippo), dal 1985 sede toscana dei Cavalieri dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro. Per quanto qui interessa, il palazzo mostra un fronte con finestre coronate da timpani, di gusto ottocentesco, che convivono con elementi di chiaro stile Déco (si veda ad esempio il balcone e, in particolare, le mensole che lo sostengono), frutto di un intervento di parziale riconfigurazione attuato nel 1922 su progetto dell'architetto Enrico Dante Fantappiè. Riferibile alla dimensione ottocentesca è invece il fregio che corre al di sopra della chiesa, con puttini intenti al lavoro a formare una estesa allegoria delle arti della scultura, pittura e architettura. Sulla via del Porcellana è un tabernacolo con l'immagine di Santa Chiara d'Assisi, affresco di Angelo La Naia realizzato nel 1953 in occasione del settimo centenario della nascita della santa. Per quanto riguarda la storia del complesso si veda anche a via Palazzuolo 12.
Bibliografia
dettaglio
Fantozzi 1843, pp. 28-29, n. 26; Limburger 1910, n. 197; Bargellini-Guarnieri 1977-1978, III, 1978, p. 355; Fantozzi Micali-Roselli 1980, pp. 112-113; Salvadori Guidi 1996, p. 26, n. 32.
Approfondimenti Emanuela Piccini, Opere e progetti di Enrico Dante Fantappiè (1869-1951), in "Bollettino Ingegneri", LV, 2007, 7, pp. 18-26.
Documentazione fotografica Campo in corso di revisione.
Risorse in rete Nessun dato rilevato.
Codice SBAPSAE .
ID univoco regionale .
Data creazione 20/11/2010
Data ultima modifica 14/07/2014
Data ultimo sopralluogo 22/12/2012
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags ospedale, albergo, scultura, tabernacolo.
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini