EventiSalone dell'Arte e del Restauro di Firenze

Dal 9 al 12 novembre 2016 si svolgerà a Firenze, presso la Fortezza da Basso, la V edizione del Salone dell’Arte e del Restauro, un evento culturale di portata internazionale e di importante significato per il restauro, la tutela e la salvaguardia del patrimonio del nostro Paese, conosciuto e ammirato in tutto il mondo.

 

Si apriranno a novembre del 2016 le celebrazioni per il 50esimo anniversario dell’alluvione di Firenze. Il Salone, partner del Progetto Firenze 2016: l’alluvione, le alluvioni, sarà occasione per rievocare, con mostre e attività cultuali, la calamità del 1966 che inferse danni ingenti alla città, al tessuto sociale e al grande e inestimabile patrimonio d’arte. Non solo memoria storica delle alluvioni fiorentine e ritorno della comunità internazionale ma anche attualità, tecnologie innovative e soprattutto prevenzione.

 

Il Salone, grazie agli accordi intrapresi a livello internazionale e alle collaborazioni con personalità, aziende ed enti eccellenti, è un evento di Qualità al servizio della cultura, con lo scopo di offrire risposte alle esigenze del mercato dei Beni Culturali. La capacità di legare arte, sapere e tecnologia rende il Salone una rassegna di forte valenza culturale, sottolineando come la valorizzazione e la tutela dei beni culturali possano rappresentare uno dei motori della crescita economica e sociale del nostro Paese.

 

La Città di Firenze, dunque, sarà il cuore internazionale del restauro e dei beni culturali e ambientali, nonché luogo di incontro e di dibattito per esperti, operatori e appassionati del settore provenienti da tutto il mondo.

Firenze, Capitale della Cultura e Città dell’Arte e del Restauro, è culla ideale per accogliere enti, ditte, case editrici, scuole e restauratori provenienti dall’Italia e dal mondo. L’Opificio delle Pietre Dure e numerose altre importanti istituzioni attraggono da sempre l’attenzione del pubblico e della comunità scientifica internazionale sulla città. Il solo bacino di utenza della Regione Toscana ha garantito e tornerà a garantire una partecipazione all’evento superiore a qualsiasi altra finora registrata in analoghe occasioni.

 

Il Salone promuove collaborazioni con Partner internazionali di alto profilo e con la collaborazione di enti di promozione e sviluppo internazionale organizza incontri B2B, volti ad incentivare le sinergie tra le aziende italiane e quelle estere e ad informare sulle ultime ricerche e tendenze.

Punto di forza per il Salone sarà la presenza del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con uno stand ufficiale ed eventi. L’adesione del MiBACT alla V edizione della manifestazione rende evidente la capillare azione che essa svolge sull’intero territorio nazionale e non.

I numeri previsti per l’edizione 2016 con 19.000 presenze, 160 Espositori, Bookshop, Case editrici specializzate, Stand Istituzionali, 5 Sale Convegni, 2 Laboratori Workshop, 130 Eventi Culturali, 440 Relatori, Talking Corner, Area Formazione, Area Arte, Area orientamento al lavoro e allo studio, Laboratorio per ragazzi, Sala meeting e incontri B2B, Sala Cinema, Mostre tematiche, ecc. Tutto questo fa della proposta un evento di assoluto rilievo nel panorama nazionale.

Saranno, inoltre, potenziati i veicoli per la pubblicità e la comunicazione dell’evento: il web, il lavoro congiunto di più uffici stampa, le collaborazioni con le più importanti riviste del settore e l’implementazione del Corriere del Salone, il tabloid distribuito in oltre 20.000 copie gratuitamente.

 

Il Salone si avvale di un prestigioso Comitato Tecnico –Scientifico e di un Comitato Esecutivo che sono osservatorio avanzato, guida e coscienza critica delle attività culturali (mostre, eventi, seminari, workshop specialistici, ecc) ospitate durante la manifestazione, le quali hanno il merito di proporre in Fiera momenti rilevanti dal punto di vista culturale, della ricerca scientifica e dello sviluppo delle tecnologie innovative del settore.

 

Partecipare al Salone di Firenze significa, quindi, essere presenti sul più grande e prestigioso palcoscenico dei Beni Culturali, in una Città unica al mondo. In questo contesto è possibile il confronto, lo scambio, l’aggiornamento tra soggetti pubblici e privati specialisti del settore, facendo emergere idee e progetti e concorrendo a diffondere un modello positivo di relazioni e collaborazioni. Il Salone ha il preciso intento di valorizzare il nostro know-how invitando a partecipare tutte quelle realtà che ogni giorno investono in un settore che rappresenta un asset fondamentale per l’economia del nostro Paese.

Il Salone è, inoltre, sede ideale per avviare e sensibilizzare i policy maker e i business leader nazionali e internazionali ad una rinnovata attenzione agli investimenti nel settore culturale, alla promozione delle eccellenze artistiche, artigianali e produttive del “Made in Italy” sui mercati esteri, all’evoluzione tecnologica, al restauro di opere contemporanee e non, alla maggiore fruibilità della cultura per le fasce giovani della popolazione e alla specializzazione nel management dei beni culturali.

 Per questo, durante il Salone, sarà dato spazio alla conoscenza dei mestieri di una volta e all’artigianato, con l’intento di coniugare tradizione e innovazione, tecnologie e antichi saperi. Sempre a sostegno dei restauratori e affinché vi sia testimonianza futura della missione del Salone, in collaborazione con The Friends of Florence Foundation, sarà assegnato il III “Premio Friends of Florence – Salone Restauro di Firenze 2016”. Al progetto vincitore, tra più di cento presentati, andranno 20 mila euro, volti a finanziare un intervento di restauro, tutela e conservazione su un bene culturale presente in Città.

 

L’Associazione no Profit – ISTUR CHT, segreteria Organizzativa del Salone, insieme alla PLS Educational Spa, segreteria commerciale del Salone, hanno elaborato delle proposte commerciali altamente competitive rispetto alle altre fiere di settore presenti in Italia e all’estero, sposando una filosofia marketing che permette un reale equilibrio fra costi ed opportunità di mercato.

Certi che la nostra iniziativa possa stimolare il vostro interesse a partecipare come attori ad un evento di grande visibilità nazionale e internazionale, Vi aspettiamo a Firenze dal 10 al 12 novembre 2016 alla Fortezza da Basso.

Le edizioni del Salone dell'Arte e del Resturo di Firenze

Per maggiori informazioni visita il sito