Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Palazzina della Livia Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere San Giovanni
Ubicazione Via degli Arazzieri 2- 4
Denominazione Palazzina della Livia
Altre denominazioni Casino Reale, casino della Livia
Affacci piazza di San Marco 51
Proprietà demanio dello Stato (bene in uso alla P.A. Centrale).
Architetti - Ingegneri Fallani Bernardo, Fortini Cesare, Camotto Paolo, Nasi Nicola, Mazzei Francesco.
Pittori - Scultori - Decoratori Del Moro Giuseppe.
Uomini illustri Malfatti Raimondi Livia.
Note storiche Si tratta del prospetto secondario della così detta palazzina della Livia, opera dell'architetto Bernardo Fallani, per la quale si rimanda alla piazza di San Marco. Più in particolare il fronte su questo lato documenta dei lavori eseguiti a partire dal 1865 per ospitare nel complesso parte degli uffici della Direzione Generale del Demanio e Tasse. I primi lavori di adattamento (quando la sede sembrava dover essere provvisoria) furono limitati e diretti dall'ingegnere Cesare Fortini dipendente dall'architetto Paolo Camotto, quindi, diventata questa sede definitiva, dall'ingegnere Nicola Nasi dipendente da Francesco Mazzei. Al Nasi, tra l'altro, si deve la costruzione di un secondo piano del corpo di fabbrica addossato al casino su via degli Arazzieri (numeri civici 2-4), così da raggiungere l'altezza del casino stesso ("un orrendo bubbone, un'escrescenza imposta al volume originale senza alcuna grazia", commenta Mario Bucci). Lavori di restauro al complesso sono documentati al 1897. Attualmente l'edificio ospita il Circolo Ufficiali di presidio. Il casino appare nell'elenco redatto nel 1901 dalla Direzione Generale delle Antichità e Belle Arti, quale edificio monumentale da considerare patrimonio artistico nazionale.
Bibliografia
dettaglio
Fantozzi 1843, p. 84, n. 175; Firenze 1850, p. 270; Stegmann-Geymüller 1885-1908, X, tav. 6; Elenco 1902, p. 250; Limburger 1910, n. 377; Garneri 1924, p. 230, n. XXIII; Chierici 1952-1957, III, 1957, p. 448; Bucci-Bencini 1971-1973, II, 1973, pp. 21-23; Fanelli 1973, I, p. 369; Firenze 1974, p. 239; Bargellini-Guarnieri 1977-1978, I, 1977, pp. 229-230; II, 1977, p. 206; Roselli 1985, p. 70, n. 24; Rosamaria Martellacci in Firenze 1992, p. 172, n. 130; Vannucci 1995, pp. 197-199; Zucconi 1995, p. 112, n. 171; Cesati 2005, I, p. 152; II, p. 592; Cesati (Piazze) 2005, p. 238; Firenze 2005, p. 306; Paolini-Vaccaro 2011, pp. 87-90, n. 37; Brunori 2012, p. 51, n. 1.
Approfondimenti Restauri di fabbriche, in "Arte e Storia", XVI, 1897, 19, p. 152; Litta Maria Medri, Le pitture murali del salone a piano terreno della palazzina Livia in piazza San Marco, in "Notizie di Cantiere", 1989, pp. 81-87; Litta Maria Medri, Le pitture murali del salone a piano terreno della palazzina Livia in piazza San Marco a Firenze, in Studi di storia dell'arte sul Medioevo e il Rinascimento nel centenario della nascita di Mario Salmi, Firenze, Polistampa, 1992, II, pp. 819-822; Francesca Fiorelli Malesci, La palazzina Livia: architettura e decorazione nella Firenze leopoldina, in "Paragone Arte", XLV, 1994, n.s., 529-533 (Gli allievi per Mina Gregori), pp. 282-288.
Documentazione fotografica Campo in corso di revisione.
Risorse in rete Sull'edificio sono alcuni file multimediali reperibili su rete telematica, a partire dalla voce Palazzi di Firenze su Wikipedia.
Codice SBAPSAE .
ID univoco regionale .
Data creazione 15/03/2017
Data ultima modifica 05/04/2017
Data ultimo sopralluogo 11/03/2011
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags Archivi Alinari, Firenze: FBQ-F-000122-0000 (particolare del portone con il balcone, 1881-1887); ACA-F-001924-0000 (insieme della facciata verso la piazza, 1890 circa); ACA-F-001925-0000 (particolare del portone con il balcone, 1890 circa); ACA-F-036304-0000 (cortile interno, 1936 circa); ACA-F-036305-0000 (fontana del cortile, 1936 circa). Archivio fotografico SBAP, Firenze: 21048, 21049, 21050, 21051 (particolari dei fregi decorativi del prospetto principale durante l'intervento di restauro, 1960); 60606, 60607, 60608 (vedute d'insieme del prospetto principale, 1972); 141756, 141757, 141758, 141759, 141760, 141761, 141762, 141763, 141764, 141765 (vedute d'insieme e particolari degli spazi interni affrescati prima dell'intervento di restauro, 1986); 141933, 141934, 141935, 141936, 141937, 141938 (vedute d'insieme e particolari degli spazi interni affrescati prima dell'intervento di restauro, 1986); 151999 (veduta d'insieme del prospetto sulla piazza, 1988); 152000, 152001, 152002, 152003, 152004, 152005, 152006, 152007, 152008, 152009, 152010, 152011, 152012, 152013, 152014, 152015, 152016, 152017, 152018, 152019 (vedute d'insieme e particolari degli spazi interni affrescati prima dell'intervento di restauro, 1988); 152479, 152480, 152481 (particolari di una volta affrescata con prove di pulitura, 1988); 155926, 155926, 155928 (vedute d'insieme del salone del primo piano, 1989); 156263, 156264, 156265, 156266, 156267, 156268, 156269, 156270, 156271, 156272, 156273, 156274, 156275, 156276, 156277 (vedute d'insieme e particolari delle superfici affrescate prima dell'intervento di restauro, 1989); 157431, 157432, 157433, 157434, 157435, 157436, 157437, 157438, 157439, 157891, 157892, 157893, 157894, 157895, 157896, 157897, 157898 (vedute d'insieme e particolari delle superfici affrescate dopo l'intervento di restauro, 1990); 158868, 158869, 158870, 158871, 158872, 158873, 158881, 158882 (vedute d'insieme e particolari delle superfici affrescate dopo l'intervento di restauro, 1990); 170477, 170478, 170479, 170480, 170481, 170482, 170483, 170484, 170485, 170486, 170487, 170488 (vedute d'insieme delle sale interne dopo gli interventi di restauro, 1993).
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini