Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Palazzo Antinori Corsini Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere Santa Croce
Ubicazione Borgo Santa Croce 6
Denominazione Palazzo Antinori Corsini
Altre denominazioni Palazzo Corsini Serristori
Affacci .
Proprietà Serristori, Corsini, Antinori.
Architetti - Ingegneri da Sangallo Giuliano (Giuliano Giamberti, d.).
Pittori - Scultori - Decoratori Ferrucci Andrea, Bozolino Bastiano, Martellini Gasparo.
Uomini illustri Morgan Lady Sidney.
Note storiche Il palazzo, di grande estensione tanto da contare sulla facciata otto ordini di finestre, Ŕ riconducibile a lavori condotti tra la fine del Quattrocento e i primi del Cinquecento su un'area giÓ segnata da proprietÓ della famiglia Serristori, documentata come presente in quest'area dai primi del XV secolo. Il progetto Ŕ quasi unanimamente ricondotto dagli studiosi a Giuliano da Sangallo, che avrebbe eretto l'edificio entro il 1520 circa. Dai Serristori il palazzo pass˛ ai Corsini nel 1587 i quali, nei primi del secolo successivo, lo ampliarono con ulteriori acquisti di case sul lato verso via dei Tintori e con conseguenti lavori di riammodernamento di questa nuova porzione, fino a determinare una serie di ambienti affacciati su un secondo cortile. I lavori terminarono nel 1611 e - come documentano le fonti - videro tra l'altro impegnati lo scultore Andrea Ferrucci e lo scalpellino Bastiano Bozolino, ai quali si deve la realizzazione di peducci, capitelli e architravi scolpite. Negli anni di Firenze Capitale (1865-1871), per rispondere alla crescente richiesta di alloggi, il principe Tommaso Corsini promosse la costruzione nella zona degli orti e di altre dipendenze di proprietÓ verso il corso dei Tintori, di un grandioso edificio da affittare (vedi corso dei Tintori 6). Nel 1886 il palazzo di borgo Santa Croce a seguito del matrimonio di Eleonora Corsini con Ludovico Antinori pass˛ a questa ultima famiglia. La facciata del palazzo si presenta severa, ritmata dalle grandi finestre e segnata dal grande portale bugnato. Il portone, solitamente aperto, consente di giungere fino al cancello che si apre sull'ampio cortile, con una loggia con colonne ed archi a tutto sesto su tre lati, mentre il quarto Ŕ a volticciole su peducci. Di particolare pregio i capitelli, con sculture che includono le armi dei Serristori (d'azzurro, alla fascia diminuita d'argento, accompagnata da tre stelle a sei punte d'oro). Al centro Ŕ il pozzo mentre il loggiato Ŕ decorato con sculture, frammenti architettonici ed una serie di pitture con scene mitologiche (Gasparo Martellini, 1826). Nel palazzo abit˛, durante il suo soggiorno fiorentino del 1819, la scrittrice irlandese Lady Sidney Morgan. Il palazzo appare nell'elenco redatto nel 1901 dalla Direzione Generale delle AntichitÓ e Belle Arti, quale edificio monumentale da considerare patrimonio artistico nazionale.
Bibliografia
dettaglio
Illustratore fiorentino 1880, pp. 15, 21-22; Stegmann-GeymŘller 1885-1908, X, pp. 1-3, tav. 18; Elenco 1902, p. 253; Limburger 1910, n. 208; Bertarelli 1922, pp. 85-86; Garneri 1924, p. 148, n. XXXVII; Bertarelli 1937, p. 171; Allodoli-Jahn Rusconi 1950, p. 110; Limburger-Fossi 1968, n. 208; Borsook 1972, p. 90; Ginori Lisci 1972, II, pp. 625-628; Firenze 1974, pp. 176-177; Bargellini-Guarnieri 1977-1978, III, 1978, p. 318; Vannucci 1995, pp. 33-35; Zucconi 1995, p. 80, n. 102; Adsi 2003, p. 25; Cesati 2005, II, p. 563; Firenze 2005, p. 396; Paolini 2008, pp. 194-195, n. 296; Adsi 2009/2, p. 26; Paolini 2009, pp. 270-271, n. 386; Adsi 2010, p. 48.
Approfondimenti Clara Louise Dentler, Famous Foreigners in Florence 1400-1900, Firenze, Bemporad Marzocco, 1964.
Documentazione fotografica cortile, pozzo, comunitÓ straniera (irlandese).
Risorse in rete Sull'edificio sono vari file multimediali reperibili su rete telematica, a partire dalla voce Palazzi di Firenze su Wikipedia.
Codice SBAPSAE FI0322
ID univoco regionale 90480170397
Data creazione 15/08/2008
Data ultima modifica 16/01/2016
Data ultimo sopralluogo 16/05/2009
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags Archivio fotografico SBAP, Firenze: 61733, 61734, 61735, 61736, 61737 (vedute di scorcio di porzioni del prospetto, 1972); 61738, 61739, 61740, 61741 (vedute d'insieme del cortile da varie angolazioni, 1972); 61742, 61743, 61744, 61745, 61746, 61747, 61748, 61749, 61750, 61751, 61752, 61753, 61754, 61755, 61756, 61757 (particolari degli elementi lapidei e delle pitture murali presenti nel cortile, 1972).
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini