Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Cenacolo di Sant'Apollonia Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere San Giovanni
Ubicazione Via Ventisette Aprile 1
Denominazione Cenacolo di Sant'Apollonia
Altre denominazioni .
Affacci via Santa Reparata
Proprietà monastero di Sant'Apollonia, demanio dello Stato (bene in uso alla P.A. Centrale).
Architetti - Ingegneri Ignoto/i.
Pittori - Scultori - Decoratori Nessun dato rilevato.
Uomini illustri Nessun dato rilevato.
Note storiche E' questa la parte del monastero benedettino di Sant'Apollonia caratterizzata dalla presenza dell'antico refettorio, segnato da una celebre Ultima cena dipinta da Andrea del Castagno nel 1447, che portò a istituire in questo luogo, fin dal 1891, un museo intitolato all'artista (restaurato e riordinato a seguito dell'alluvione del 1966). "Alla fine del convento fu aperta una nuova strada col nome di via S. Apollonia, e lungo al convento dalla parte di questa strada sono state fatte delle finestre moderne con architettura però di stile antico" (Firenze 1850). In effetti le fotografie della seconda metà dell'Ottocento che documentano la via (ora Ventisette Aprile) mostrano il fronte dell'edificio graffito a finto ammattonato, con alcune finestre bifore in stile gotico a interrompere la continuità della struttura: la distruzione di tale testimonianza nella seconda metà del Novecento (presumibilmente nel 1951-1953 in occasione dei restauri al cenacolo, evidentemente perché considerata falsificante lo spazio) ci ha restituito un muro intonacato, ampio quanto monotono (e costantemente oggetto di scritte imbrattanti a vernice), tanto da farci rimpiangere l'invenzione ottocentesca. Il complesso appare nell'elenco redatto nel 1901 dalla Direzione Generale delle Antichità e Belle Arti, quale edificio monumentale da considerare patrimonio artistico nazionale.
Bibliografia
dettaglio
Firenze 1850, pp. 257-258; Elenco 1902, p. 251; Limburger 1910, n. 52; Limburger-Fossi 1968, n. 52; Fantozzi Micali-Roselli 1980, pp. 82-84; Zucconi 1995, p. 57, n. 60; Firenze 2005, p. 322.
Approfondimenti Nuovo museo in Sant'Appollonia, in "Arte e Storia", IX, 1890, 16, p. 126; Cenacolo di S. Appollonia, in "Arte e Storia", IX, 1890, 24, p. 182; Guido Morozzi e Pietro Roselli, Convento di Sant'Apollonia, in Il restauro dei monumenti dal 1944 al 1968, catalogo della mostra (Firenze, Orsanmichele, settembre-ottobre 1968) a cura di Mazzino Fossi, Firenze Giunti Barbèra, 1968, pp. 20-22, n. 10; Luciano Bellosi, I 'cenacoli', in "Atti della Società Leonardo da Vinci", 3a serie, VI, 1974/75 (1975), pp. 255-267; Alberto Maria Fortuna, La catechesi e gli artisti famosi di Andrea dal Castagno nel cenacolo fiorentino di Sant'Apollonia, in "Corrispondenza", VII, 1987, 1, inserto; Rosanna Caterina Proto Pisani, Luce e disegno negli affreschi di Andrea del Castagno, Livorno, Sillabe, 2000; Rosanna Caterina Proto Pisani, Il Cenacolo di Sant'Apollonia: il primo cenacolo rinascimentale a Firenze, Livorno, Sillabe, 2002; Eckart Marchand, Monastic Imitatio Christi: Andrea del Castagno's Cenacolo di S. Apollonia, in "Artibus et Historiae", XXIV, 2003, 47, pp. 31-50; Andrée Hayum, A Renaissance audience considered: the nuns at S. Apollonia and Castagno's Last Supper, in "The Art Bulletin", LXXXVIII, 2006, 2, pp. 243-266.
Documentazione fotografica Campo in corso di revisione.
Risorse in rete Sull'edificio sono alcuni file multimediali reperibili su rete telematica, a partire dalla voce Cenacolo di Sant'Apollonia su Wikipedia.
Codice SBAPSAE .
ID univoco regionale .
Data creazione 29/05/2011
Data ultima modifica 27/04/2016
Data ultimo sopralluogo 23/05/2010
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags Campo in corso di revisione.
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini