Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Piazza di Verzaia Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere Santo Spirito
Ubicazione Piazza di Verzaia
Denominazione Piazza di Verzaia
Altre denominazioni Via di Santa Maria al Cantone
Affacci .
Proprietà Comune di Firenze.
Architetti - Ingegneri Castellucci Giuseppe.
Pittori - Scultori - Decoratori Nessun dato rilevato.
Uomini illustri Nessun dato rilevato.
Note storiche Si accede alla piazza da via Lungo le Mura di Santa Rosa, via Lorenzo Bartolini, borgo San Frediano. La denominazione - deliberata dalla giunta comunale nel dicembre del 1881 - ricorda l'antico toponimo del luogo, fin dall'anno mille noto appunto come 'Verzaria' (dove era stata poi eretta la porta di San Frediano detta in antico porta di Verzaria o Verzaia), a sua volta derivato dal latino 'viridaria' (verzieri), come erano detti i terreni tenuti a orto prossimi alle mura. Nella pianta di Firenze delineata da Ferdinando Ruggieri nel 1731, ad esempio, con il toponimo sono indicati gli orti estesi alle spalle della cortina di edifici dell'ultimo tratto di borgo San Frediano verso l'Arno. Lo slargo davanti all'antica porta era stato oggetto di progetti di sistemazione fin dal 1867, in stretto rapporto con gli interventi legati alla costruzione del nuovo mercato di San Frediano, che prevedevano qui la realizzazione di uno spazio ben più ampio dell'attuale, a interessare anche il lato sul viale Ludovico Ariosto, in modo da inquadrare al centro la porta medioevale e quindi rispondere a quell'esigenza di simmetria e regolarità propria dell'accademismo del tempo. In realtà l'ipotesi fu portata a conclusione solo parzialmente (per quanto un progetto di Giuseppe Castellucci datato al 1902 e conservato presso l'Archivio storico del Comune di Firenze riproponga nuovamente un ampliamento simmetrico all'attuale, e ancora si torni sull'argomento con altri progetti attorno al 1935) con espropri e demolizioni di un nucleo di case poste da questo lato e la successiva realizzazione di un esteso edificio di tono borghese. Sulla piazza "vi si teneva l'ultima fiera di Quaresima, chiamata dei 'rifiniti' perché, dopo aver speso in tutte le altre fiere, per quella di San Frediano o della Verzaia, erano finiti quasi tutti i quattrini" (Bargellini-Guarnieri).
Bibliografia
dettaglio
Stradario 1913, p. 143, n. 1009; Stradario 1929, p. 120, n. 1091; Bargellini-Guarnieri 1977-1978, IV, 1978, pp. 254-255.
Approfondimenti Nessun dato rilevato.
Documentazione fotografica toponomastica, stradario (piazza).
Risorse in rete Sulla piazza sono alcuni file multimediali reperibili su rete telematica, a partire dallo Stradario storico amministrativo del Comune di Firenze disponibile online.
Codice SBAPSAE .
ID univoco regionale .
Data creazione 21/02/2014
Data ultima modifica 07/11/2015
Data ultimo sopralluogo 21/08/2013
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags Campo in corso di revisione.
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini