Home Il progetto Ricerca nel Repertorio Piante e Vedute Temi e Itinerari Indici Link Crediti Contatti
Ricerca nel Repertorio
Denominazione Modulo di ricerca
Ubicazione
Proprietà
Architetti - Ingegneri
Pittori - Scultori - Decoratori
Uomini illustri
Testo
Per ottimizzare la ricerca è consigliabile digitare una sola parola chiave per campo (es.: Bardi, anziché via de’ Bardi).
Per ulteriori suggerimenti si veda a:


Struttura della banca dati
 
Scheda Palazzo e torre dei Donati Torna ai risultati della ricerca
Versione stampabile della scheda
Quartiere Santa Croce / San Giovanni
Ubicazione Borgo degli Albizi 11
Denominazione Palazzo e torre dei Donati
Altre denominazioni Torre di Corso Donati, torre di Gemma, palazzo Tassinari, palazzo Casuccini
Affacci .
Proprietà Donati, Albizi (Albizzi), Tassinari, Casuccini, Piazzesi.
Architetti - Ingegneri Buontalenti Bernardo, Squarcialupi Luigi.
Pittori - Scultori - Decoratori Fancelli Chiarissimo.
Uomini illustri Nessun dato rilevato.
Note storiche Il palazzo, che si presenta con una bella facciata cinquecentesca dalle forme vagamente buontalentiane, svela le pi¨ antiche origini per una torre medioevale giÓ dei Donati (detta di Corso Donati o, impropriamente, torre di Gemma perchÚ reputata appartenuta a Gemma Donati) che, pur inglobata nella fabbrica, svetta verso l'alto, sostanzialmente in asse con l'ingresso principale dell'edificio. Dai Donati, ai primi del Quattrocento, la torre con la casa attigua pass˛ agli Albizi, ai quali si deve l'edificazione del palazzo nelle forme attuali. Nel Settecento la proprietÓ pass˛ ai Tassinari e quindi ai Casuccini. Dopo alcuni interventi di restauro condotti nel 1919, l'edificio fu oggetto di una radicale trasformazione interna e di un "rialzamento della torre" tra il 1931 e il 1932, su progetto dell'ingegnere Luigi Squarcialupi e su commissione della famiglia Piazzesi, divenutane proprietaria. Altre modifiche interne sono attestate nel 1985, in ragione delle necessitÓ dell'utilizzo di parte della proprietÓ come 'locanda', mentre un nuovo intervento di conservazione della facciata risale al 1993. La torre presenta il tipico rivestimento a filaretto di pietra e numerosi erri che affiancano le finestre. Il disegno del palazzo, viceversa, si caratterizza per le finestre con cornici in pietra e architravi aggettanti che spiccano sull'intonaco chiaro, allineate sulle due fasce marcapiano. Sul portone, inserito nel timpano semicircolare spezzato, Ŕ un busto di Cosimo II in marmo, scolpito da Chiarissimo Fancelli (segnalato da Filippo Baldinucci) e raffigurante il granduca in armatura contemporanea, risalente al periodo in cui l'edificio fu proprietÓ degli Albizi. Nell'androne, in parte decorato, Ŕ un tabernacolo con un'antica immagine della Madonna con il Bambino, graffita. Sull'arco di fondo dello stesso androne Ŕ uno scudo dipinto con l'arme della famiglia Piazzesi, databile agli anni trenta del Novecento. Oltre il cancello si apre una piccola e raccolta corte ora tenuta a giardino. Attualmente il palazzo Ŕ in parte occupato da un albergo. Si vedano anche le notizie relative all'altra torre dei Donati della zona, in via Matteo Palmieri 35r. L'edificio Ŕ sottoposto a vincolo architettonico.
Bibliografia
dettaglio
Fantozzi 1842, pp. 773-774; Baldinucci-Ranalli 1845-1847, IV, 1846, p. 421; Ademollo-Passerini 1853, I, p. 284; Illustratore fiorentino (1909) 1908, p. 9; Illustratore fiorentino (1910) 1909, pp. 22-33; Garneri 1924, p. 252, n. XXII; Allodoli-Jahn Rusconi 1950, p. 203; Palazzi 1972, p. 199, nn. 383-384; Bargellini-Guarnieri 1973, p. 111; Firenze 1974, p. 175; Bargellini-Guarnieri 1977-1978, I, 1977, p. 40; Maffei 1990, p. 130; Elisabetta Pieri in Firenze 1992, p. 37, n. 18; Macci-Orgera 1994, pp. 73-74; Mercanti-Straffi 2003, pp. 86-91; Firenze 2005, p. 392; Grimaldi 2005, p. 90; Paolini 2008, pp. 22-23, n. 15; Paolini (Albizi) 2008, pp. 29-31, n. 8; Paolini 2009, pp. 26-27, n. 20.
Approfondimenti Nessun dato rilevato.
Documentazione fotografica torre, albergo, scultura, busto.
Risorse in rete Sull'edificio sono alcuni file multimediali reperibili su rete telematica, a partire dalla voce Palazzi di Firenze su Wikipedia.
Codice SBAPSAE FI0154
ID univoco regionale 90480170216
Data creazione 15/08/2008
Data ultima modifica 05/01/2015
Data ultimo sopralluogo 22/04/2009
Autore della scheda Claudio Paolini.
Tags Campo in corso di revisione.
Localizzazione
architetture@palazzospinelli.org note tecniche e legali
 
Copyright © 2011 - 2015 Palazzo Spinelli - Associazione No Profit
Copyright © 2011 - 2015 Claudio Paolini