ChannelNewsmartedì 24 ottobre 2017
Cimitero delle Porte Sante, nuovi interventi in vista. Nardella: 'Investimento forte' - gonews.it
martedì 24 ottobre 2017
Cimitero delle Porte Sante al centro di importanti interventi di riqualificazione e manutenzione

Sono terminati i lavori di ripavimentazione dell’ingresso e dei camminamenti interni con l’abbattimento delle barriere architettoniche, mentre proseguono gli interventi di consolidamento delle mura, di messa in sicurezza di parapetti, ringhiere e scale, di spolveratura delle tombe monumentali a cura dell’associazione ‘La stanza accanto’ e di restauro dei sepolcri eseguiti dagli studenti dell’Istituto per l’arte e il restauro Palazzo Spinelli. È, invece, in fase di ultimazione la realizzazione del magazzino-spogliatoio degli operai. I lavori già conclusi, quelli in fase di esecuzione e quelli che saranno fatti prossimamente sono stati al centro del sopralluogo di stamani, al quale hanno partecipato il sindaco Dario Nardella, l’assessore al Welfare Sara Funaro, il personale delle Direzione Servizi tecnici e della Direzione Servizi sociali, l’abate dell’abbazia di San Miniato al Monte padre Bernardo Gianni e i rappresentanti dell’associazione ‘La stanza accanto’, impegnati a spolverare le tombe, e gli insegnanti e gli studenti dell’Istituto per l’arte e il restauro Palazzo Spinelli impegnati nel restauro.

“Abbiamo deciso di investire in maniera forte su tutti i nostri cimiteri - ha detto il sindaco Nardella - perché i campisanti devono essere luoghi dignitosi e di bellezza. Questi interventi sono solo l’inizio per quanto riguarda le Porte Sante. Continueremo a lavorare in questa direzione perché i nostri cimiteri, soprattutto quelli monumentali, possano rientrare nei percorsi museali cittadini come avviene nelle grandi città europee”.

“Continua il nostro impegno sui cimiteri comunali - ha detto l’assessore Funaro -, dove sono stati realizzati e dove sono in corso importanti interventi di riqualificazione e messa in sicurezza, dalle Porte Sante a Trespiano, passando per i cimiteri più piccoli. Complessivamente dal 2015 ad oggi nei campisanti comunali sono stati investiti oltre 3.100.000 euro. La nostra attenzione sui cimiteri è alta - ha continuato l’assessore - e massimo è l’impegno per migliorarli da parte nostra e dei volontari dell’associazione ‘La stanza accanto’, che hanno terminato i lavori di spolveratura di 36 monumenti funebri del quadrato degli angeli delle Porte Sante e adesso sono impegnati in un nuovo quadrante, e degli studenti della scuola di restauro di Palazzo Spinelli, che hanno terminato il restauro di due statue cimiteriali e hanno avviato i lavori su altre tre”.

Da settembre scorso il gruppo di 15 volontari de ‘La stanza accanto’ ha avviato la spolveratura e la catalogazione di ulteriori 63 monumenti di bambini nella zona di fronte alla Cappella Coveri. L’attuale intervento degli studenti di Palazzo Spinelli, invece, interessa le tombe di Pasquale Villari, sotto la torre campanaria, Camille Lachembacher e Achille Fagnoni nella zona prospiciente le scale che portano alla nuova galleria dei loculi. Nel dettaglio, sono in fase di ultimazione i lavori di consolidamento del primo lotto delle cappelle monumentali e di alcune sezioni di loculi, a partire dall’angolo denominato Pian di Scò, facenti parte di un complessivo progetto di consolidamento e restauro dello sperone esterno appartenente al bastione cinquecentesco a sostegno del camminamento interno al cimitero. Sono in programmazione, invece, sempre per la sezione Pian di Scò, la seconda fase dei lavori di consolidamento e messa in sicurezza delle cappelle adiacenti i bastioni lungo i camminamenti e di messa in sicurezza della cinta muraria. In fase di ultimazione anche i lavori all’impianto di smaltimento delle acque meteoriche lungo il camminamento. Tra gli interventi realizzati e conclusi alle Porte Sante ci sono la realizzazione della cancellata antintrusione sul camminamento della zona denominata Montagnola, intervento urgente dopo i ripetuti tentativi di intrusione notturna, che si aggiunge al sistema di allarme a controllo remoto e di telecamere in funzione già dal mese di luglio dello scorso anno; la realizzazione della nuova pavimentazione in cemento architettonico e il restauro dei viali principali interni al cimitero, con l’ultimazione di viale Coveri, la realizzazione dell’ultimo tratto del viale Longinotti e della piazzetta delle Palme. Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

gonews.it